Consulenza legale:328-33972027 giorni su 7
dalle 8:00 alle 20:00

Diritto previdenziale

Difendiamo le categorie più deboli

Per diritto della previdenza sociale, si intende la branca del diritto pubblico che norma le modalità con cui uno Stato attua la tutela dei cittadini in condizioni di bisogno.

Il diritto della previdenza sociale individua quindi gli istituti previdenziali pubblici che hanno lo scopo di attuare tali tutele e le modalità di finanziamento degli stessi. In particolare il diritto della previdenza sociale regola le prestazioni pensionistiche ed individua i soggetti destinatari.

Dal lato del finanziamento regola l'entità e le modalità di pagamento dei contributi previdenziali. In definitiva il diritto della previdenza sociale regola i sistemi pensionistici pubblici ed i sistemi pensionistici privati.

Un tema delicato

Il diritto della previdenza sociale è quel complesso di norme che disciplina la contribuzione dovuta dal datore di lavoro e dai lavoratori autonomi agli enti previdenziali (INPS, INAIL, ENASARCO; ENPALS, etc) e le prestazioni che detti enti devono erogare al verificarsi di determinati avvenimenti nel corso del rapporto di lavoro (CIG, Mobilità, disoccupazione, infortunio, etc.), al raggiungimento dell'età pensionabile (pensione di anzianità) od in presenza di forme di invalidità per nascita, malattia o lavoro.

Nessun commento ancora

Lascia un commento